Archivio eventi

1 anno di ciclofficina: buon compleanno Masetti!

1 anno di ciclofficina
SABATO 3 DICEMBRE 2011

Compie un anno la piccola ciclofficina popolare "Luigi Masetti" presente nello spazio sociale 100celleAPERTE.
Una serata per spegnera la prima candelina ma anche di finanziamento per la costruzione di un capanno esterno riparato per le bici in attesa di una nuova vita.

DALLE 20:00 IN POI
abbeveraggi al Critical Bar e Cibo vegan
BICI RIFFA!
A seguire musicalive col gruppo
BOTTEGA GLITZER
www.facebook.com/bottegaglitzer
www.myspace.com/bottegaglitzer
Genere folk, pop, swing, cantautorato
Nadja Maurizi: voce, chitarra acustica
Giorgio Maria Condemi: chitarra elettrica
Federico Leo: batteria
Carmine Iuvone: contrabbasso
Matteo Scannicchio: fisarmonica, organo, glockenspiel

La ciclofficina è un luogo dove riparare, costruire e modificare biciclette aperto a tutti.
Uno spazio per moltiplicare uso, coscenze, visibilità e consapevolezza di utilizzo della bicicletta come mezzo di trasporto personale urbano e non solo.

Perché Bicicletta?

Perché la bicicletta permette spostamenti più rapidi, evitando file chilometriche e intasamenti, scegliendo percorsi alternativi (compresi parchi o zone chiuse al traffico automobilistico) e di parcheggiare rapidamente e a una distanza dal luogo da raggiungere impensabile per un'automobile.
La bicicletta è ecologica, non c'è consumo di ossigeno, nessun gas di scarico, nessun rumore, ma risparmio di energia e di spazio occupato.
Fa bene alla salute: andare in bicicletta tutti i giorni aiuta a prevenire l'infarto, l'ipertensione, l'obesità, l'astenia muscolare e i disturbi del sonno.
Bicicletta è risparmio: nessun bisogno di scuola guida per imparare ad usarla, nessun costo di patente, costo per l'acquisto alla portata di tutti, costi ridottissimi per la manutenzione, nessun costo carburante, nessun costo per il parcheggio, costo ridottissimo per la collettività.
Andare in bicicletta è stimolante, permette un contatto diretto con le persone, le località, i paesaggi, i suoni e gli elementi naturali.
La bicicletta non è pericolosa per gli utenti della strada, la bici non uccide!
Per percorrere la stessa distanza, un ciclista consuma 200 volte meno energia rispetto all'auto e cinque volte meno energia persino rispetto ad un pedone.
La bicicletta non ingombra: un solo parcheggio per auto con accesso necessita di 25 metri quadrati di terreno; una persona ha bisogno mediamente di 30 metri quadrati per lavorare e di 50 per abitare; ma per circolare gliene occorrono ben 140. Circolando in bici lo spazio occorrente è 10 volte inferiore rispetto all'auto.